Truffa dello specchietto, fermato l'uomo dell'Audi bianca I FOTO

Nelle ultime settimane diverse segnalazioni della vettura. Ora è stato denunciato

L'Audi utilizzata per la truffa dello specchietto

Un uomo di 31 anni è stato fermato martedì mattina a Caserta dagli agenti in moto della Questura perché considerato l’autore di diverse truffe dello specchietto. Nelle ultime due settimane, sono state diverse le segnalazioni arrivate alle forze dell’ordine relativamente ad un uomo a bordo di un’Audi bianca che tentava di mettere a segno la truffa dello specchietto. Gli agenti hanno fermato il 31enne di Casalnuovo nella zona di viale Lincoln e lo hanno portato in Questura per accertamenti. Si è verificato che l’uomo ha precedenti per reati simili. E’ stato denunciato a piede libero.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lieve aumento dei contagi nel casertano: ecco i comuni più colpiti della seconda ondata

  • Scuole, il 24 e 25 settembre sarà sciopero: si teme nuovo rinvio dell'apertura

  • Una settimana tra pioggia ed afa: ecco le previsioni nel casertano

  • Record di nuovi contagi nel casertano: mai così tanti in un giorno

  • Movida violenta a Caserta: 2 risse e 3 ragazzini feriti

  • I contagi aumentano ancora. Caserta supera Aversa: è la città con più positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento