rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca Maddaloni

Pellet mai recapitato, ma non è una truffa: svolta per un imprenditore

Il giudice monocratico ha emesso sentenza di non luogo a procedere per l'imprenditore di Maddaloni finito sotto processa per truffa aggravata

Sentenza di non luogo a procedere. E'stata questa la pronuncia del giudice monocratico Giorgio Pacelli nei confronti di G.V., 43enne di Maddaloni, imprenditore finito sotto processo per truffa aggravata dalla minorata difesa.

Secondo quanto accertato dal sostituto procuratore Alessandra Pinto, il 43enne avrebbe inserito sul sito "Market Place" un annuncio concernente la vendita di pellet a un prezzo vantaggioso, incassando poi l'acconto dell'acquirente senza mai recapitare la merce. Per tranquillizzare l'acquirente, M.D.P. 55enne di San Paolo Bel Sito, sul buon esito dell'affare, le avrebbe inviato una copia della fattura di co-intestazione della ditta omonima. La donna quindi in due trance avrebbe versato un acconto di 150 euro e successivamente 250 euro a saldo dell'acquisto di 70 buste di pellet, con due distinti bonifici sul conto corrente intestato all'imputato; pellet però mai recapitato.

Nel corso dell'udienza i legali dell'imputato, gli avvocati Pasquale Fiorentino e Roberto Soriano, hanno fatto emergere che non ci sono stati raggiri giacché l'imputato si è interfacciato con la vittima con la propria e reale ditta incassando le somme sul conto corrente a lui intestato.

Il giudice monocratico sammaritano ha riqualificato il reato in un inadempimento contrattuale ed ha emesso sentenza di non luogo a procedere nei confronti di G.V.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pellet mai recapitato, ma non è una truffa: svolta per un imprenditore

CasertaNews è in caricamento