Truffa delle mascherine, imprenditore casertano nei guai

Ha venduto un carico di dispositivi ad una farmacia di Reggio Emilia senza mai consegnarle

Le mascherine vendute e mai consegnate

Mascherine vendute e mai consegnate. Per questo motivo il 41enne titolare di un'azienda del casertano è stato denunciato per truffa. Vittima del raggiro una farmacista di Reggio Emilia che aveva ordinato 1000 mascherine chirurgiche e 550 "Ffp3" senza mai ricevere la merce. 

La professionista reggiana, dopo aver finito le scorte del suo negozio, si era rivolta all'azienda casertana. Dopo essersi accordata via mail e per telefono con il titolare della ditta ha effettuato il bonifico pattuito di 600 euro. Passano i giorni ma delle mascherine nemmeno l'ombra. 

La commerciante nel corso dei mesi ha più volte richiamato il fornitore per protestare, ricevendo in risposta solo scuse per giustificare il ritardo, fino a che ha deciso di rinunciare all'acquisto, chiedendo quindi lo storno del bonifico effettuato. Anche in questo caso, nonostante le rassicurazioni del campano, i soldi versati non sono stati restituiti.

La farmacista ha quindi realizzato di essere stata vittima di un raggiro e ha denunciato ai carabinieri. I militari hanno rintracciato l'autore, risultato amministratore unico della ditta incriminata, e lo hanno denunciato per truffa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • Il sindaco non ha più la maggioranza: bilancio bocciato. Dopo 18 mesi finisce l'era Golia

  • Altre 8 vittime del virus nel casertano ma i nuovi positivi sono in calo

Torna su
CasertaNews è in caricamento