Pirata informatico si “intasca” bonifico da 40mila euro

Una transazione mancata fa scoprire la truffa: presentata denuncia ai carabinieri

(foto di repertorio)

Una truffa informatica che è costata alla vittima un bonifico da 40mila euro. E’ la denuncia che è stata presentata ai carabinieri di Marcianise da un imprenditore che ha scoperto che un pirata informatico era riuscito ad entrare nell’email della società attraverso le quali riceveva le fatture e, dopo aver cambiato l’iban, riusciva ad intascare i soldi liquidati. Un “colpo grosso” da parte dell’hacker che ha inserito un codice bancario di una persona a lui vicina per farsi liquidare i soldi che dovevano essere spostati sul conto di un’altra persona, intascando i 40mila euro.

La vittima ha scoperto la truffa solo dopo qualche giorno, visto che il creditore lamentava il mancato pagamento. In un primo momento si era pensato ad un errore nella compilazione del bonifico, ma poi, man mano che passavano le ore, la vicenda si è delineata per quella che era: una vera e propria truffa. A quel punto all’imprenditore di Marcianise non è rimasto altro che presentare una denuncia per il tramite dell’avvocato Nicola Musone ai carabinieri contro ignoti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso ma rinuncia al lavoro in Comune a tempo indeterminato

  • Klaus Davi fa ballare la techno al figlio di Sandokan per pubblicizzare il nuovo libro | VIDEO

  • Nel casertano un salvadanaio da 2,4 milioni di euro depositati alle Poste

  • Vincita da 10mila euro: festa in ricevitoria

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

  • Lutto a scuola, muore professoressa di 56 anni

Torna su
CasertaNews è in caricamento