rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca

Truffa del finto carabiniere: non si accontentano di 15mila euro e vengono arrestati

La coppia aveva raggirato due anziane facendosi consegnare la somma in contanti. Poi ne hanno chiesti altri ma ad attenderli hanno trovato i veri militari

Due truffatori sono stati arrestati dai carabinieri a Lavagna, in provincia di Genova. In manette un 32enne del casertano e un 39enne della provincia di Napoli. 

Vittime del raggiro due donne ultraottantenni. Secondo quanto riferisce GenovaToday, nella giornata di martedì, le due vengono contattate da un finto maresciallo dei carabinieri per un presunto incidente stradale provocato da un loro nipote per il quale servono soldi per la cauzione. Poco dopo alla porta delle due si presenta un uomo al quale consegnano la somma di 15mila euro. 

Trascorrono poco meno di 24 ore e le due donne si rendono conto del raggiro. Così vanno dai carabinieri per sporgere denuncia. Mentre sono in caserma i truffatori si rifanno vivi. Il solito finto ufficiale chiede, con minacce più o meno velate, un'integrazione del versamento già effettuato. Così viene dato un nuovo appuntamento a casa delle donne. 

Ma stavolta sotto l'abitazione ad attenderli ci sono i carabinieri, quelli veri. Per i due scattano le manette ai polsi con l'accusa di tentata estorsione. Sono stati rinchiusi al carcere di Marassi a disposizione della Procura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa del finto carabiniere: non si accontentano di 15mila euro e vengono arrestati

CasertaNews è in caricamento