Cronaca Santa Maria Capua Vetere

Ruba i dati bancari e prosciuga un conto corrente, arrestata

In manette una 50enne, nei guai anche la complice 30enne

Truffatrice telematica svuota il conto corrente di un’ignara vittima, arrestata dai carabinieri. Attraverso il cosiddetto “phishing”, era riuscita ad ottenere le credenziali di accesso all’area “home banking” di una persona, che in un attimo si è vista svuotare il proprio conto corrente. La cinquantacinquenne di Santa Maria Capua Vetere è stata smascherata dai militari dell’Arma della Stazione di San Prisco.

I continui prelievi di denaro contante e le movimentazioni sospette di bonifici in suo favore, provenienti da un conto corrente sul quale erano state eseguite operazioni non autorizzate, per un importo superiore a 30mila euro, hanno messo in guardia il direttore della filiale di un istituto di credito di San Prisco che  ha segnalato la cosa ai carabinieri.

Gli immediati accertamenti hanno permesso di smascherare la truffatrice che, attraverso artifizi e raggiri posti in essere con l’invio di email ingannevoli volte alla fraudolenta acquisizione dei dati personali e bancari, aveva effettuato bonifici in suo favore dal conto corrente di un’ignara vittima che, accortasi dell’ammanco, aveva segnalato al suo istituto di credito la movimentazione irregolare.

La donna, che nel frangente era riuscita attraverso prelievi e spese con carte di debito ad impossessarsi di 5000 euro, è stata subito bloccata ed arrestata. Gli ulteriori immediati accertamenti hanno consentito di identificare e denunciare anche una trentenne di Caserta, sua complice. Nella disponibilità delle due, nel corso della perquisizione personale e domiciliare, sono state rinvenute numerose carte di debito, un libretto postale e 4150 euro in contanti. Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro. L’arrestata è stata è stata accompagnata ai domiciliari, a disposizione della competente autorità giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba i dati bancari e prosciuga un conto corrente, arrestata
CasertaNews è in caricamento