rotate-mobile
Cronaca

Carte false per ottenere l'accreditamento dall'Asl: processo alle battute finali per 9 imputati

La prossima udienza a novembre, poi requisitoria e sentenza

Udienza dibattimentale fiume dinanzi alla Seconda Sezione Penale del Tribunale Sammaritano (presidente Sergio Enea) a carico dei nove imputati coinvolti nella vicenda dell’accreditamento al servizio sanitario nazionale della radioterapia della clinica privata Villa del Sole di Caserta.

Tra gli imputati ci sono rappresentante legale, membri del comitato esecutivo e funzionari Asl residenti tra Caserta, Recale, Santa Maria Capua Vetere, San Tammaro e Capua. Secondo la Procura avrebbero “attestato falsamente il possesso dei requisiti per l'autorizzazione all'esercizio ai sensi della Dgrc 7301/2001, finalizzata ad ottenere il decreto di accreditamento istituzionale per svolgere attività ambulatoriale di radioterapia in regime convenzionale, nonché la sussistenza dei requisiti strutturali, organizzativi e tecnologici per attribuire a Villa del Sole il livello di classe 3 -superiore rispetto a quello in precedenza posseduto”.

Inoltre, ognuno per le proprie competenze aveva certificato il falso per facilitare l'accreditamento della struttura sanitaria casertana. Il processo è alle battute finali coi testi della difesa, dopo aver sentito quelli dell’accusa rappresentata in giudizio dal pm Valentina Bifulco. La prossima udienza è in programma l’8 novembre; a breve sarà emessa anche la sentenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carte false per ottenere l'accreditamento dall'Asl: processo alle battute finali per 9 imputati

CasertaNews è in caricamento