rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca

Truffa tramite sms per avere i dati del conto, nei guai casertano

Ha prelevato 1250 euro che sono stati spesi in un negozio di alimentari

E' stato truffato con la tecnica dello 'smishing' ossia attraverso un sms. I carabinieri di San Polo d'Enza, in provincia di Reggio Emilia, sono però risaliti al presunto truffatore tecnologico e lo hanno denunciato. La vittima della truffa, un 30enne reggiano, ha ricevuto un messaggio sms, apparentemente inviato dalla propria banca, contenente avvisi di movimentazioni sospette o problemi di accesso al servizio dell'home banking ed stato invitato a cliccare su un link che l'ha rinviato, in realtà, ad un sito clone dell'istituto bancario dove era realmente correntista, tramite il quale è stato indotto a inserire le proprie credenziali (username, password, numero di telefono cellulare, nonché codice fiscale e indirizzo di posta elettronica).

Successivamente è stato contattato telefonicamente sul proprio cellulare da colui che si è dichiarato, falsamente, un operatore della sua banca e che invece, carpiti i dati sensibili, ha effettuato due operazioni che hanno comportato l'accredito di complessivi 1.250 euro dal conto del 30enne.

Avuta certezza, direttamente dalla sua banca, di essere stato vittima di una truffa, il 30enne si è rivolto ai carabinieri della stazione di San Polo d'Enza formalizzando la denuncia. Come fanno sapere i carabinieri in una nota, dalle indagini è emerso che le due operazioni che avevano comportato altrettanti addebiti di 900 e 350 euro erano riconducibili ad operazioni effettuate attraverso un pos fisico installato in un negozio alimentari della provincia di Caserta su cui confluivano le indagini dei carabinieri di San Polo d'Enza. Le indagini si sono strette intorno a un uomo casertano che è stato denunciato alla Procura di Reggio Emilia per truffa e indebito utilizzo di carta di credito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa tramite sms per avere i dati del conto, nei guai casertano

CasertaNews è in caricamento