Venerdì, 12 Luglio 2024
Cronaca Macerata Campania

Truffa sui bonus Covid, stangata per la squadra di calcio: sanzioni e squalifiche

Quattro anni di inibizione per il presidente Piccerillo, 3 per Cecere e Iodice. Ammenda da 10mila euro per la società

Truffa sui contributi Covid destinati ai collaboratori sportivi. Arriva la stangata dalla giustizia sportiva per l'Asd Macerata Campania. 

Il tribunale federale territoriale - presidente Frojo - ha inflitto 4 anni di inibizione per il presidente Angelantoio Piccerillo, 3 anni di inibizione per Angelo Cecere e Matrona Iodice (entrambi non tesserati). Sanzioni disciplinari anche per il calciatore Domenico Cinotti (otto mesi di squalifica); il calciatore Stanislao Caroprese (sei mesi di squalifica); il calciatore Francesco Del Villano (otto mesi di squalifica); il calciatore Mario Di Matteo (otto mesi di squalifica); il calciatore Raffaele Di Monaco (otto mesi di squalifica); il calciatore Francesco Munno (otto mesi di squalifica); il calciatore Francesco Russo (otto mesi di squalifica). Il tribunale federale ha inoltre inflitto alla società un'ammenda da 10mila euro. 

Per i giudici federali il presidente Piccerillo "ha svolto un ruolo determinante nell’organizzare la truffa ai danni della società pubblica Spa Sport e Salute che durante il periodo del Covid era deputata ad erogare contributi economici esteso anche a rapporti di collaborazione presso società ed associazioni sportive dilettantistiche". Dalle indagini della guardia di finanza emerse che la società avrebbe avuto circa 100 persone con rapporti di collaborazione, sottoscritti con amici e parenti dell'Asd. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa sui bonus Covid, stangata per la squadra di calcio: sanzioni e squalifiche
CasertaNews è in caricamento