menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La truffa dopo la raccolta fondi: le vittime sono i bambini di una casa famiglia

Presentata una denuncia in Procura, ma l'estate è ormai 'saltata'

Estate triste per i bimbi di una casa famiglia del casertano: la raccolta fondi per l'acquisto di una piscina da destinare a “Villa Laura”, una struttura di Castel Volturno, promossa dalla volontaria Ada Palma, si è rivelato una truffa. La responsabile della casa famiglia, entusiasta per la donazione, si è collegata on-line a un noto sito di e-commerce, ha scelto la piscina, corrisposto, con un bonifico, 715 euro ma del venditore e della piscina «fuori terra» per i 'suoì bimbi non ha avuto più notizie. «Ci hanno truffato e hanno truffato i bimbi di una casa famiglia a cui, con l' aiuto di donatori con un gran cuore, finalmente avrei potuto regalare la piscina dei nostri sogni», scrive in un amaro post Anna Scandurra, responsabile della casa famiglia. A questo punto alla responsabile della casa famiglia non è restato altro che adire le vie legali: si è rivolta all'avvocato Gennaro Demetrio Paipais che stamattina ha depositato una querela presso la Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Attrice casertana sbarca in Rai col 'Commissario Ricciardi' | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento