Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca Marcianise

Cricca dei falsi incidenti, 8 a giudizio. In 29 'salvati' dalla prescrizione

La decisione del gup Meccariello del tribunale di Santa Maria Capua Vetere

Otto a giudizio e 29 pronunce di non luogo a procedere per intervenuta prescrizione. Questo il verdetto pronunciato dal gup Giuseppe Meccariello, del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, all'esito dell'udienza preliminare riguardante un'inchiesta sulle truffe alle assicurazioni. 

Dovranno affrontare il dibattimento, con l'udienza fissata il prossimo primo ottobre, il medico Umberto Laurenzo, 67 anni di Capua; Vincenzo Carola, 64enne di Napoli; Sergio Lionetti, 49enne di Campobasso; Gladys Ceresoli, 43enne di Campobasso; Antonio Nespolino, 45enne di Napoli; Belardo Costantino, 71enne originario di Succivo e residente a Grumo Nevano; Francesco Delle Curti, 61enne di Marcianise; Maddalena Russo, 53enne di Caserta.

Il giudice ha pronunciato sentenza di non luogo a procedere per intervenuta prescrizione, invece, per Raffaele Iannotta, 75enne di Portico; Maddalena Amoroso, 74enne di Macerata Campania; Giovanni Iannotta, 40enne di Macerata Campania; Gennaro Pizza, avvocato di 56 anni di Sessa Aurunca; Rossana Miniello, avvocato di 47 anni di Mondragone; Giuseppe Caruccio, 70enne di Caserta, difeso dall'avvocato Gerardo Marrocco; Arrigo Narducci, medico 59enne di San Nicola la Strada; Pierpaolo Narducci, medico 65enne di San Nicola la Strada; Vincenzo Felice Iodice, 67enne di Portico di Caserta; Francesco Mercadante, 72enne di Casamicciola Terme; Maria Oneglia, 66enne di Macerata Campania; Vincenzo Schiavone, 65enne di Casal di Principe; Franco Giannetti, 42enne di Santa Maria Capua Vetere; Domenico Matino, 54enne di Minturno; Rosa Madonna, 42enne di Curti; Pascal Mastroianni, 42enne di Curti; Giuseppe Ciano, 30enne di Caserta; Manuel Setola, 36enne di Piombino; Federico Perillo, 55enne di Sessa Aurunca; Vittorio Melillo, 76enne di Castel Morrone; Antonio Loffredo, 59enne di Mondragone; Vito Simone, 38enne di Sessa Aurunca; Andrea D'Amico, 44enne di Macerata Campania; Sonia Di Matteo, 46enne di Macerata Campania; Gaetano Moriello, 55enne di Marcianise; Simona Zampella, 61enne di San Prisco; Francesco Grella, 56enne di Minturno; Lucica Cobzaru, 52enne di Macerata Campania. Nel collegio difensivo sono impegnati, tra gli altri, gli avvocati Gerardo Marrocco, Natalino Giannotti, Pasquale Acconcia, Nello Sgambato, Mauro Iodice, Luca Di Caprio, Giovanni Piazza, Vincenzo Russo, Pasquale Monaco, Gianluca Di Matteo e Luigi Iannettone. 

Secondo la ricostruzione della Procura, la banda avrebbe ottenuto indennizzi per falsi incidenti per circa 800mila euro. L’organizzazione operava tramite varie figure, tra cui: diversi stabili referenti che impartivano direttive e raccoglievano la documentazione necessaria per avviare le pratiche di risarcimento per il tramite di studi legali, gli organizzatori dei falsi sinistri stradali che individuavano e reclutavano le parti da inserire, di volta in volta, nelle fittizie attestazioni di incidente; medici compiacenti che, in cambio di somme di danaro variabili tra i 160 e i 170 euro, redigevano e rilasciavano fittizi certificati medici di pronto soccorso, spesso a favore di soggetti che non hanno mai effettuato accesso alle strutture di pronto soccorso, o consulenze sanitarie attestanti la diagnosi e la prognosi da porre a fondamento delle istanze risarcitone; “legali patrocinatori”, ovvero professionisti legali che, nella piena consapevolezza della natura dolosa delle istanze risarcitorie, hanno adito la via giurisdizionale per persuadere le compagini assicurative della “legittimità” delle pretese. In alcuni casi, per rafforzare il convincimento del perito o funzionario assicurativo di turno, la documentazione prodotta veniva consolidata ed integrata attraverso consulenze (ecografie e lastre radiografiche) redatte all’uopo da sanitari e tecnici compiacenti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cricca dei falsi incidenti, 8 a giudizio. In 29 'salvati' dalla prescrizione
CasertaNews è in caricamento