rotate-mobile
Cronaca Sparanise

Truffa dei falsi incidenti: 66 rischiano il processo

Fissata l'udienza preliminare per gli indagati: ci sono anche tre del casertano

Ci sono anche due casertani nell'inchiesta della Procura di Potenza sui falsi incidenti per cui il pm Natale ha chiesto il rinvio a giudizio per 66 persone. 

Rischiano di finire sotto processo, tra gli altri,  Rosaria Gennaro D'Ambrosio, 75enne di Arienzo; Domenico Madonna, 53enne di Sparanise a cui si aggiunge Ciro Bavaro, di 55 anni, napoletano ma domiciliato a Villa di Briano presso lo studio del suo legale. Gli altri indagati sono del napoletano, di Potenza e del Lazio. 

Secondo l'accusa i tre avrebbero, in qualità di proprietari di vetture, denunciato sinistri mai accaduti per incassare le somme dell'assicurazione. L'udienza preliminare è stata fissata per il prossimo mese di febbraio dinanzi al giudice Amerigo Palma del tribunale di Potenza. 

Nel collegio difensivo sono impegnati gli avvocati Nello Sgambato, Alfonso Quarto e Carmine D'Onofrio.    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa dei falsi incidenti: 66 rischiano il processo

CasertaNews è in caricamento