rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Cronaca San Nicola la Strada

Tromba d'aria, Maddaloni fuori dai fondi regionali

Il Comune non ha chiesto lo stato di calamità naturale dopo il tornado

Vertice questa mattina presso la commissione Ambiente della Regione Campania per discutere delle azioni da intraprendere per i danni subiti dai comuni del casertano colpiti dalla tromba d’aria dello scorso 12 marzo. Al tavolo erano presenti i sindaci dei comuni di San Marco Evangelista, San Nicola la Strada, Recale, Santa Maria Capua Vetere, San Tammaro, Portico di Caserta, Grazzanise, Capodrise e Macerata Campania, tutti comuni che nei giorni scorsi avevano richiesto lo stato di calamità naturale.

A presiedere la riunione il presidente della commissione Gennaro Oliviero, col vicepresidente della Regione e assessore all’Ambiente Fulvio Bonavitacola. Nell’incontro è stato deciso che la Regione fornirà aiuti economici con fondi speciali per gli agricoltori che hanno subito danni dal tornado, oltre a finanziamenti per strade e acquedotti rurali.

Farà discutere l’assenza di rappresentati del Comune di Maddaloni, attualmente guidato dal commissario prefettizio Benedetto Basile. L’Ente, che ha subito notevoli danni dalla tromba d’aria, tanto da chiudere le scuole, non ha partecipato al vertice in quanto nei giorni scorsi non ha richiesto lo stato di calamità naturale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tromba d'aria, Maddaloni fuori dai fondi regionali

CasertaNews è in caricamento