Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Botti di Capodanno, 3 feriti ed auto danneggiate a Caserta

Un ragazzo è grave; in ospedale anche due amici

Nonostante la pandemia da Covid-19 ed i decessi che ci sono stati in questo drammatico 2020 che abbiamo appena salutato, la notte di San Silvestro è stata salutata  con botti e fuochi d’artificio che, purtroppo, non hanno mancato di fare danni e feriti.

A Caserta città tre persone sono state costrette a ricorrere alle cure del Pronto soccorso dell’azienda ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano del Capoluogo dopo essere stati colpiti da alcuni fuochi d’artificio sparati a Parco Primavera, a Tuoro.

Secondo quanto accertato dai carabinieri, i tre ragazzi, intorno alla mezzanotte e mezza, quando le esplosioni dei botti sembravano diminuire, hanno ammassato a mo’ di piramide numerosi petardi per ottenere una grossa e rumorosa deflagrazione, sono rimasti feriti nell’onda d’urto, e sono così finiti in ospedale in gravi condizioni. Si tratta di tre fratelli di 17, 21 e 25 anni. Il maggiore dei tre è ricoverato in prognosi riservata all’ospedale di Caserta. I fuochi hanno danneggiato anche sette automobili parcheggiate in zona. 

I carabinieri hanno trovato anche della plastica dove è avvenuta la deflagrazione, ipotizzando che i tre possano aver modificato le bombe carta già di per sé illegali. Sul posto hanno effettuato un sopralluogo anche i vigili del fuoco e i vigili urbani, per accertare i danni alla struttura di uno degli stabili provocati dall’esplosione.

Il Covid non ferma botti e fuochi d'artificio | VIDEO

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botti di Capodanno, 3 feriti ed auto danneggiate a Caserta

CasertaNews è in caricamento