Travolge un motociclista all'incrocio, condanna mini per 29enne

La Cassazione conferma la pena pecuniaria per le lesioni provocate al malcapitato centauro. L'automobilista non si era fermato allo stop

Lo schianto a Cervino

Travolge con l'auto una persona in moto. Per questo motivo è stato condannato, per lesioni personali colpose, A.B., 29enne di Maddaloni. La Cassazione ha confermato la sentenza del Giudice di Pace di Caserta che aveva inflitto all'imputato una sanzione pecuniaria da 200 euro.

I fatti si sono verificati a Cervino nel 2010 quando il 29enne, a bordo di una Fiat Punto, travolse, in via Censi, un motociclista che procedeva a bordo della sua Aprilia 250. Secondo quanto ricostruito l'automobilista non si accorse dell'arrivo della moto e non si fermò allo stop, tagliandogli la strada e provocandone la caduta. In seguito all'impatto il motociclista riportò la frattura del radio ed un trauma facciale. 

La Cassazione ritenendo credibile la versione fornita dalla vittima dell'incidente e da un altro testimone ha dichiarato l'inammissibilità del ricorso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con un cinghiale di 100 chili in auto

  • Colpo alle poste, i ladri ‘beffati’ dal direttore | FOTO

  • Poste Italiane cerca portalettere nel casertano, ma il tempo stringe

  • Irruzione dei banditi in un altro ufficio postale

  • Rapina all'ufficio postale: polizia e carabinieri circondano la zona | LE FOTO

  • Morta professoressa, studenti in lacrime

Torna su
CasertaNews è in caricamento