Maxi frode da 80 milioni sull'alcol di contrabbando

Tra i 20 indagati anche imprenditori casertani

Venti ordinanze di misura cautelare sono state eseguite in queste ore dai finanzieri del comando provinciale di Udine, coadiuvati dai militari di altri 12 comandi provinciali, nei confronti degli ideatori, promotori e membri di una ramificata associazione a delinquere, attiva, da anni, in Europa, nel traffico di vodka, whiskey ed altre bevande alcoliche in evasione delle accise.

Il blitz è scattato alle prime ore del mattino anche in provincia di Caserta, dove la guardia di finanza ha eseguito le ordinanze di obbligo di dimora nei confronti di alcuni indagati. Contestualmente, grazie al coordinamento di Eurojust, i due vertici del gruppo, destinatari di mandato di arresto europeo, sono ricercati nel Regno Unito dalle Fiamme Gialle e dai Funzionari dell'HM Revenue and Customs, la Dogana britannica. La frode, che ha visto il coinvolgimento di operatori economici in 17 Paesi europei, ammonta ad 80 milioni di euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’indagine durata tre anni ha permesso di scoprire decine di depositi fantasma in tutta Europa, un carosello di migliaia di spedizioni incrociate di milioni di litri di vodka, e whiskey, partite di prodotti scaduti, fine esportazioni di bottiglie vuote e persino laboratori di droga. A capo della struttura criminale per la Finanza c’era B.N.D.S., alias John, 63enne cittadino britannico, assieme a L.D., 46enne brindisino residente in Inghilterra, entrambi destinatari di mandato di arresto europeo emesso dal tribunale di Udine, unitamente ad altre 18 misure cautelari, 4 agli arresti domiciliari e 14 obblighi di dimora.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento temporale sul casertano: strade allagate. E' già caos | FOTO E VIDEO

  • Tra i rifiuti spunta una fattura: vigili urbani incastrano il "mago delle cantine" | FOTO

  • Trasforma la tettoia in mansarda, 'condannato' dal giudice

  • Addio Nando: una vita in musica spezzata da un atroce destino

  • Arrivano nel casertano per le vacanze ma sono positivi al coronavirus

  • Corruzione, imprenditore casertano nell'inchiesta col consigliere regionale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento