rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Cronaca Santa Maria Capua Vetere

Torture in carcere, nuovi documenti nel processo con abbreviato a 2 agenti

Sono 77 le parti civili tra cui anche il Ministero della Giustizia

Sono 77 le parti civili, tra cui alcune ancora costituende, nel processo a carico di Angelo Di Costanzo e Vittorio Vinciguerra, agenti della polizia penitenziaria del carcere di Santa Maria Capua Vetere, coinvolti nell'inchiesta sulle torture ai danni dei detenuti avvenute il 6 aprile del 2020. 

Sono 77 parti civili

All'aula bunker dinanzi al gup D'Angelo è iniziato il processo con abbreviato ai due agenti, gli unici ad optare per un rito alternativo (105 sono a giudizio con l'ordinario). Alcuni detenuti, che avrebbero subito i maltrattamenti, hanno formalizzato istanza di costituzione in giudizio andandosi a sommare alle parti civili già costituite in sede di udienza preliminare. Tra le parti costituite c'è anche il Ministero della Giustizia sempre nella doppia veste di parte civile, legittimato dunque a chiedere un risarcimento ai due agenti, e di responsabile civile, che in teoria potrebbe essere chiamato a risarcire alle altre parti civili i danni nel caso in cui i due poliziotti, suoi dipendenti, non avessero le risorse per pagare dopo l'eventuale condanna.

Nuovi documenti nelle mani della Procura

Nel corso dell'udienza, inoltre, i pubblici ministeri Pinto e Pannone hanno depositato nuovi atti nel fascicolo del giudice. In particolare è stata depositata documentazione sanitaria per Di Costanzo ed i turni di servizio per Vinciguerra, dai quali si evincerebbe il suo ruolo all'interno del penitenziario. Atti su cui le difese - rappresentate dagli avvocati Mauro Iodice e Massimiliano Di Fuccia per Di Costanzo e Gerardo Marrocco per Vinciguerra - si sono riservate chiedendo termini a difesa per poterle visionare. La Procura inoltre ha chiesto la modifica dell'imputazione di lesioni - assorbita già nelle contestazioni di tortura, abuso di autorità e maltrattamenti - che sarebbe procedibile anche d'ufficio alla luce delle aggravanti contestate. 

Si torna in aula nel giorno di San Valentino per la requisitoria della Procura. Poi toccherà alle parti civili e alle difese. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torture in carcere, nuovi documenti nel processo con abbreviato a 2 agenti

CasertaNews è in caricamento