Cronaca

Timbra in Comune nel giorno in cui viene arrestato: 6 mesi di sospensione per il dirigente

L'Ufficio Provvedimenti Disciplinari ha chiuso il procedimento: per 180 giorni non avrà lo stipendio

Il dirigente del Comune Gennaro Spasiano

Sei mesi di sospensione dal lavoro e dallo stipendio che partiranno nel giorno in cui gli sarà revocato "lo stato di restrizione della libertà". E' questo il provvedimento adottato dall'Ufficio Provvedimenti Disciplinari del Comune di Marcianise a carico di Gennaro Spasiano, dirigente finito in manette il 6 settembre scorso nell'ambito dell'inchiesta sui permessi illegali all'Interporto di Marcianise. Il provvedimento è stato adottato in merito ad un'altra contestazione: nel giorno in cui Spasiano veniva arrestato, infatti, qualcuno aveva timbrato il cartellino di ingresso al posto suo.

Per questo motivo il segretario del Comune di Marcianise Onofrio Tartaglione ha inviato gli atti alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere ed avviato un procedimento disciplinare nei confronti del dirigente del Comune. Al termine dello stesso, è stata adottata la sanzione della sospensione di sei mesi dal posto di lavoro che però partirà solo quando terminerà la restrizione che attualmente già non permette a Spasiano di potersi recare a lavoro.

L'indagine della Procura della Repubblica, invece, dovrà mirare a trovare la manina che aveva il badge di Spasiano e che la mattina del 6 settembre ha timbrato il cartellino al posto del dirigente. L'ipotesi al vaglio degli inquirenti è che questa 'gestione del cartellino' potesse andare avanti da tempo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Timbra in Comune nel giorno in cui viene arrestato: 6 mesi di sospensione per il dirigente

CasertaNews è in caricamento