rotate-mobile
Cronaca Alife

Processo "The Queen", architetto respinge le accuse dinanzi al giudice

Per la Procura avrebbe favorito aziende nel progetto "Porte dei Parchi" ma il trojan lo scagiona

Ha respinto le accuse dinanzi al collegio presieduto dal giudice Luciana Crisci del tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Ha risposto alle domande chiarendo la propria posizione Vito Cappiello, docente di architettura e coinvolto nell'inchiesta "The Queen", sugli appalti finanziati dalla Regione per il progetto "Porte dei Parchi" per la riqualificazione di importanti beni architettonici tra Francolise, Alife, Riardo e Rocca d'Evandro la cui progettazione venne affidata allo studio dell'architetto Guglielmo La Regina, fulcro dell'inchiesta.

Cappiello - la cui ordinanza di custodia cautelare venne annullata già in sede di Riesame - sarebbe stato in commissione di gara. Ha ammesso di conoscere il padre di La Regina, Francesco. E proprio in una conversazione si fa riferimento alla presunta compiacenza di Cappiello che pure si sarebbe recato allo studio di La Regina. Ma di fatto di quella conversazione - che pure sarebbe dovuta essere intercettata dal trojan installato nel cellulare di La Regina - non vi è traccia. Insomma, mancherebbe un riscontro sulla sua presenza nello studio di La Regina insieme ad altri commissari di gara ed imprenditori.

Si torna in aula a inizio aprile. In programma l'esame dell'ex sindaco di Alife Giuseppe Avecone. Nel mirino degli inquirenti sono finiti 18 appalti concessi tra il 2013 e l'inizio del 2016 da vari comuni del Casertano, come Alife, Francolise, Riardo, tra cui lavori per ristrutturazioni di importanti immobili storici. Tra gli imputati molti ingegneri e architetti nominati dai vari Comuni come componenti delle commissioni di gara responsabili dell'affidamento dei lavori, che, secondo i magistrati della Dda di Napoli, finivano quasi sempre a poche ditte, alcune collegate al clan Zagaria.

Si sono costituiti tra le parti civili i comuni di Casapulla ed Alife, quest'ultimo rappresentato dall'avvocato Salvatore Piccolo, oltre all'associazione Libera. Nel collegio difensivo sono impegnati, tra gli altri, gli avvocati Giuseppe Stellato, Gennaro Ciero, Gianluca Di Matteo ed Abet. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo "The Queen", architetto respinge le accuse dinanzi al giudice

CasertaNews è in caricamento