rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca Marcianise

Va a fare la terza dose ma la seconda non è 'registrata': tensione in ospedale

L'uomo aveva effettuato la somministrazione in Vaticano e non risultava al terminale

Tensione all'hub vaccinale dell'ospedale di Marcianise. Un uomo di 55 anni è andato in escandescenza quando, giunto al presidio ospedaliero per la terza dose, ha scoperto che non poteva farla. 

Il motivo della mancata somministrazione riguardava il fatto che la seconda dose era stata effettuata fuori dall'Italia, in Vaticano, non venendo quindi registrata nel software del sistema sanitario nazionale italiano. Sta di fatto che il 55enne al rifiuto da parte dei medici si è alterato, alzando la voce ed inveendo contro il personale sanitario. Sul posto sono intervenuti i carabinieri. 

I militari, dopo aver ricostruito la vicenda, hanno calmato l'uomo invitandolo bonariamente a tornare a casa e procurare tutta la documentazione attestante la somministrazione della seconda dose e procedere nei prossimi giorni con la terza. Dopo gli attimi di tensione la situazione è tornata alla normalità con le inoculazioni del siero anti Covid che sono proseguite regolarmente. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Va a fare la terza dose ma la seconda non è 'registrata': tensione in ospedale

CasertaNews è in caricamento