Terra dei Fuochi, 81 roghi durante il lockdown

Con l'arrivo dell'estate aumenta il rischio. Zinzi: "Subito una nuova convenzione con i vigili del fuoco"

Gli incendi rappresentano un rischio in vista dell'estate

Il tema dei roghi delle discariche a cielo aperto nei vasti territori delle province di Caserta e Napoli continua a destare preoccupazione, in vista dell'estate ancor di più. Una problematica ciclica che affligge la Campania con i suoi picchi massimi proprio nella stagione calda.

Anche nel periodo del lockdown per l'emergenza Covid-19 si sono registrati ben 81 incendi acclarati (38 nel mese di marzo e 43 ad aprile). Una riduzione appena percettibile rispetto al continuo depurpamento del territorio con dannosi squilibri ambientali. "Purtroppo già nei primi giorni della cosiddetta "fase 2" si è avuta una recrudescenza del fenomeno con ben 196 roghi censiti tra Napoli e Caserta nei primi 20 giorni di maggio - spiega Gianpiero Zinzi presidente della III Commissione Speciale Ambiente, Terra dei Fuochi,  Bonifiche ed Ecomafie del Consiglio Regionale della Campania in una nota indirizzata a Fulvio Bonavitacola vicepresidente della Giunta Regionale della Campania con delega all'Ambiente -  Tali eventi rendono urgente ed indifferibile il rinnovo della Convenzione tra la Regione Campania ed i Vigili del Fuoco per il Pronto intervento di spegnimento dei roghi di rifiuti abbandonati. L'ultimo accordo in tal senso prevede la presenza di 4 squadre operative alternate su turni di 12 ore (dalle 8.00 alle 20.00) sette giorni su sette ma reca la data del 31 luglio 2019 ed è riferito al periodo 1°agosto - 31 ottobre del medesimo anno".

L'attenzione, però, deve essere rifocalizzata su un fenomeno non irrisolvibile ma che va monitorato. "Essendo la stagione calda imminente e non potendo certo attendere l'inizio di agosto, pena il rischio concreto di una nuova ondata di roghi alimentati dal caldo e dalle scarse precipitazioni - spiega Zinzi - sono qui a chiedere la sottoscrizione di una nuova convenzione con carattere d'urgenza finalizzata a fronteggiare la criticità anche per l'anno in corso".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nuova convenzione tra Regione Campania e Vigili del fuoco e maggiore controllo del territorio da parte delle forze dell'ordine sono gli auspici perché nel territorio della provincia casertana l'odore acre e colonne di fumo nero siano solo un brutto ricordo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE REGIONALI E' ufficiale: Grimaldi eletto. Nel nuovo consiglio regionale ben 5 uscenti

  • SPECIALE MARCIANISE Abbate sfiora i 9mila voti, Velardi a contatto. Alessandro Tartaglione all11%

  • SPECIALE MARCIANISE Moretta super con 1164 preferenze: cinque donne tra i candidati più votati

  • Maresciallo dei carabinieri investito e ucciso mentre fa jogging: arrestato 21enne

  • SPECIALE SANTA MARIA A VICO Tutti i voti e i nuovi consiglieri comunali

  • SPECIALE ELEZIONI Graziano non sfonda a Caserta nonostante i big. Zinzi è il più votato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento