Blitz nella Terra dei Fuochi, sequestrate 4 aziende

Sotto chiave un'autodemolizioni ed un terreno, 4 denunciati e multe per ottomila euro

Anche l'esercito ha partecipato al blitz

Ha interessato i comuni casertani di San Marco Evangelista e Maddaloni, l'operazione interforze disposta dalla cabina di Regia presieduta dall'incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi nella regione Campania Gerlando Iorio.

Il personale di polizia giudiziaria ha controllato 8 attività imprenditoriali e commerciali operanti nel settore edilizio, alcune autoriparazioni meccaniche e di pneumatici (4 sono state sequestrate, così come una cisterna illegale con 1000 litri di gasolio); sono state identificate 18 persone (di cui 4 denunciate e 3 sanzionate per stoccaggio abusivo di rifiuti speciali e irregolare tenuta delle documentazioni di carico e scarico) ed accertate violazioni per circa ottomila euro.

In particolare, a Maddaloni è stato sequestrato un deposito illecito di rifiuti speciali dove sono stati rinvenuti pneumatici, olii e batterie esausti, componenti meccaniche di autovetture e imballaggi contaminati. Nello stesso comune sono stati posti sotto sequestro anche un terreno di circa diecimila metri quadrati adibito a stoccaggio illecito di materiale edile, e - per violazione della normativa sul trattamento dei rifiuti - anche un'azienda di autodemolizioni alla quale era annessa un'area in cui erano parcheggiati circa 178 veicoli che sono stati tutti sequestrati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell'operazione sulla 'Terra dei Fuochi' tredici equipaggi, per un totale di trentuno unità appartenenti al Raggruppamento "Campania" dell'Esercito Italiano, alla Polizia di Stato - Commissariato di Maddaloni, ai Carabinieri della Compagnia di Maddaloni, alla Guardia di Finanza della Compagnia di Maddaloni, alla Polizia locale di Maddaloni, al Roan della Guardia di Finanza di Napoli, alla Polizia Metropolitana, alla Polizia Provinciale di Caserta e all'Arpac di Caserta. L'individuazione degli obiettivi è stata effettuata anche grazie all'impiego dei droni del Raggruppamento Campania e degli aerei a pilotaggio remoto dell'Aeronautica Militare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Confiscato un tesoro da 22 milioni di euro all'imprenditore 'amico' dei Casalesi

  • Schianto frontale tra due auto, conducenti gravi in ospedale | FOTO

  • Va a caccia col porto d'armi scaduto, condanna "mini" per 67enne

  • Pensioni minime a 1000 euro. De Luca: "Una giornata storica"

  • Tre casertani positivi al tampone per il coronavirus

  • Terrore in corso Giannone, albero della Reggia crolla in strada | FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento