Blitz interforze nella 'Terra dei fuochi': 3 denunce e azienda sequestrata | FOTO

Elevate anche multe per 16mila euro: controlli tra Maddaloni, San Marco Evangelista e Giugliano

Controllo straordinario interforze contro lo smaltimento illecito e i roghi di rifiuti industriali, artigianali e commerciali tra Giugliano, Maddaloni e San Marco Evangelista. Prosegue lo sforzo di repressione e prevenzione dell’abbandono illecito di rifiuti, di utenze domestiche, industriali e agricole, mirato anche alle discariche abusive, secondo la pianificazione autunnale stabilita con il coordinamento della prefettura di Napoli con le questure e con le altre Forze di Polizia delle provincie, in base alla programmazione definita dall’Incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi nella regione Campania nell’ambito della Cabina di regia “Terra dei Fuochi”.

Nella giornata di ieri (19 novembre) sono entrati in azione 27 equipaggi per un totale di 63 unità interforze che tra le altre attività hanno presidiato con posti di blocco mobili le vie di accesso alle località o ai siti in cui abitualmente vengono abbandonati e quindi conferiti in modo illecito i rifiuti sul territorio. Sono stati sottoposti a particolare attenzione i movimenti presso gli accumuli di rifiuti abbandonati adiacenti agli insediamenti abitativi irregolari, sovente oggetto di incendi (Zona ASI di Giugliano).

Controllate 3 attività imprenditoriali e commerciali, di cui una sequestrata, 95 persone identificate, di cui 3 denunciate tra lavoratori irregolari e rei di illeciti ambientali e 7 sanzionate; 72 auto/autocarri controllati, di cui 3 sequestrati e 2 sanzionati, circa 200 mq di aree sequestrate ed oltre 16mila euro di sanzioni comminate.

Inizia quindi, dopo un periodo di sperimentazione, la collaborazione stabile dell'Agenzia consortile di Sviluppo dei Comuni dell’Area Nolana, cuipartecipa anche la Città metropolitana di Napoli. L’Agenzia ha messo a disposizione quattro velivoli a pilotaggio remoto, che si aggiungono ai “Raven” ad ala fissa dell’Esercito cosi potenziando il controllo aereo.

Sulla base dell’elaborazione dei fotogrammi, attraverso l’utilizzo di specifici software, sarà valutata l’entità e la composizione dei rifiuti presenti nelle aree di volo, nonché tutte le attività antropiche associate al locale illecito utilizzo del territorio. Gli elementi risultanti dalle attività di volo saranno raccolti in un database a supporto della mappatura dei territori investigati e a disposizione degli Organi competenti.

Questa nel dettaglio la composizione degli equipaggi in campo: Raggruppamento Campania dell’Esercito, Polizia di Stato di Giugliano, Polizia Metropolitana di Napoli, Guardia di Finanza di Giugliano, Carabinieri di Giugliano, Carabinieri Forestale di Pozzuoli, Polizia Municipale di Giugliano, Polizia Municipale di Marigliano, Polizia di Stato di Maddaloni, Polizia Municipale di Maddaloni, Carabinieri di Maddaloni, Guardia di Finanza Territoriale di Marcianise, Polizia Provinciale di Caserta, Arpac e Asl di Caserta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Pasticcio zona rossa in Campania, oggi arriva la nuova classificazione

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • Il sindaco non ha più la maggioranza: bilancio bocciato. Dopo 18 mesi finisce l'era Golia

Torna su
CasertaNews è in caricamento