rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Cronaca Castel Volturno

Vuole lanciarsi dal cavalcavia: ragazza salvata in extremis dai poliziotti

La giovane donna aveva annunciato il suicidio al centralino del 113. Trasportata in ospedale

E' stata salvata dai poliziotti del posto fisso di Casapesenna una donna che voleva farla finita lanciandosi da un cavalcavia della Domiziana in località Ischitella, a Castel Volturno. 

E' stata la stessa donna a contattare il 113 annunciando i suoi tragici propositi. "Mi uccido", ha detto disperata al centralino della polizia. Immediatamente è scattata l'allerta con una volante del posto fisso di polizia di Casapesenna che ha effettuato un giro di perlustrazione per rintracciare la donna. Finalmente in una piazzola di sosta in prossimità di un cavalcavia lungo la statale 7 Quater è stata individuata l'auto. Aveva lasciato la portiera lato passeggero aperta.

Poco più in là gli agenti hanno scorto la donna. Lo sguardo perso nel vuoto, il busto proteso verso il guardrail. La poveretta era in evidente stato confusionale e con in mano ancora il cellulare con il quale aveva lanciato quell'ultimo disperato grido d'aiuto.  

I poliziotti hanno instaurato un dialogo con la giovane la quale, in preda ad una crisi di nervi, continuava a ripetere di volersi suicidare e farla finita. Improvvisamente la donna ha scavalcato con scatto repentino la parte alta della barriera nel tentativo di lanciarsi nel vuoto, ma è stata bloccata dai poliziotti che sono riusciti a riportarla sulla sede stradale.

Dopo aver messo in sicurezza la giovane cercando di calmare la forte agitazione emotiva, è intervenuta sul posto un'ambulanza cui la malcapitata è stata affidata per essere trasportata al più vicino presidio ospedaliero per le cure del caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vuole lanciarsi dal cavalcavia: ragazza salvata in extremis dai poliziotti

CasertaNews è in caricamento