Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Investe poliziotti con l'auto, 35enne esce dal carcere

L'uomo è accusato di tentato omicidio e lesioni a pubblico ufficiale. Bloccato dopo inseguimento

L'auto si è schiantata contro un palo dopo l'inseguimento

E' stato scarcerato il 35enne romeno, ma residente a Caserta, arrestato dalla polizia nel fine settimana per tentato omicidio, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e danneggiamento.

Il gup Ivana Salvatore del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, pur convalidando l'arresto, ha disposto nei suoi confronti, accogliendo l'istanza del difensore, l'avvocato Nello Di Fratta, la misura cautelare dell'obbligo di firma per due volte al giorno presso la caserma dei carabinieri del Capoluogo. Il pm aveva chiesto la custodia in carcere.  L'uomo nel corso dell'interrogatorio di garanzia ha chiarito la propria posizione vedendosi applicare una misura decisamente blanda, rispetto ad accuse piuttosto gravi. Il gip ha disposto l'invio degli atti al tribunale di Nola per competenza territoriale. 

L'uomo si era addormentato in auto dopo essersi fermato con la sua auto sulla corsia di emergenza della SS162, sulla corsia che da Napoli conduce ad Acerra. Quando gli agenti della Polizia Stradale di Nola lo hanno svegliato, lui ha messo in moto ed è fuggito a tutta velocità investendo i due poliziotti, uno dei quali caricato sul cofano anteriore e trascinato per circa dieci metri.

I due poliziotti, poi refertati per lesioni giudicate guaribili il 10 giorni, sono stati costretti a dare vita a un inseguimento fatto di manovre pericolose e repentine, e speronamenti alla "pantera", che si è protratto anche sulle vie di Acerra e si è concluso a San Felice a Cancello dove il fuggitivo, a causa della forte velocità, è finito con la sua Madza 2 contro un palo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investe poliziotti con l'auto, 35enne esce dal carcere

CasertaNews è in caricamento