rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca Cesa

Tenda abusiva fuori al negozio di ortofrutta: il Tar dà ragione al Comune

Respinto il ricorso del proprietario dell'immobile

La tensostruttura all'esterno di un negozio di frutta e verdura di Cesa non era regolare. Lo conferma il Tar che ha respinto il ricorso presentato dal titolare dell'immobile che ha dato in fitto il negozio all'attività commerciale. 

In pratica, il precedente locatario aveva installato una struttura con funzione di riparo per i clienti nei giorni di grande calura ed in quelli di freddo e pioggia. Una struttura dichiarata come "tenda da sole" ma che aveva portanti in ferro e plastica ed era ancorata in vasi da fiori pergarantirne la tenuta e la stabilità.  

Nel 2016 il Comune ha notificato al proprietario una sanzione amministrativa da 516 euro "sul presupposto che si trattasse di un’opera eseguita inassenza di segnalazione certificata di inizio attività". Un presupposto che per il ricorrente era sbagliato, trattandosi a suo avviso di una struttura amovibile, per cui il ricorso alla giustizia amministrativa. 

Secondo il Tar, però, quell'installazione era un'opera destinata a diventare permanente sia per la presenza della struttura in ferro sia per l'ancoraggio ai vasi in modo da fissarla al suolo. Per cui, per i giudici, non trattandosi di una "pergotenda" la struttura necessitava di un permesso a costruire. Il ricorso è stato così respinto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenda abusiva fuori al negozio di ortofrutta: il Tar dà ragione al Comune

CasertaNews è in caricamento