Cronaca Maddaloni

Strappa telecamera a cronista per evitare riprese, commerciante condannato per rapina

La Corte di Cassazione ha dichiarato inammissibile il suo ricorso

Aveva strappato la telecamera ad un giornalista che stava effettuando riprese all'esterno della sua attività commerciale. Per questo un esercente di 47 anni di Maddaloni è stato condannato per rapina. 

La Corte di Cassazione ha confermato il doppio verdetto pronunciato dal tribunale di Santa Maria Capua Vetere e dalla Corte d'Appello di Napoli. L'esercente aveva chiesto la derubricazione del reato in 'esercizio arbitrario delle proprie ragioni' ma i giudici hanno evidenziato sia la condotta violenta, con il cronista che venne prima schiaffeggiato, sia il fatto che la telecamera venne rinvenuta all'interno del negozio dell'imputato, e quindi al di fuori della sfera giuridica di controllo della persona offesa. Il ricorso è stato dunque dichiarato inammissibile con la condanna che è diventata definitiva. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strappa telecamera a cronista per evitare riprese, commerciante condannato per rapina

CasertaNews è in caricamento