rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca Maddaloni

Scaraventa il tavolo della cucina contro la moglie, poi la colpisce con pugni e schiaffi

I poliziotti evitano il peggio: il marito violento è finito in carcere

Picchia la moglie e le scaraventa il tavolo della cucina addosso. E’ quanto accaduto nella giornata di mercoledì a Maddaloni, con gli agenti del commissariato diretto dal vice questore aggiunto Aldo Mannarelli, che hanno tratto in arresto il marito violento. In carcere è finito Michele S., 43 anni, con precedenti di polizia e già noto alle forze dell’ordine.

Gli agenti sono stati inviati, poco dopo le ore 12 di mercoledì, a Maddaloni presso l’abitazione della vittima che aveva chiamato il 113 dopo essere stata aggredita dal suo carnefice, che lei stessa aveva già denunciato in precedenza.

Gli agenti giungevano sul posto ed evitavano il peggio bloccando il soggetto, in evidente stato di alterazione ed agitazione. Quest’ultimo minacciava sia gli operatori che la vittima la quale si trovava in casa unitamente alla madre dell’aggressore.

Il 43enne, anche nell’autovettura di servizio, continuava a dare problemi, dando testate nei finestrini; stando ai fatti, l’uomo, oltre alle lesioni inflitte con calci e pugni alla moglie, le scaraventava il tavolo della cucina addosso, danneggiando inoltre anche parte dell’abitazione.

La vittima veniva trasportata in ambulanza presso l’ospedale di Marcianise per le lesioni patite e veniva dimessa con una prognosi di 6 giorni. Successivamente, la vittima veniva accompagnata presso il Commissariato di Maddaloni per denunciare i maltrattamenti subiti dal marito. Per i fatti accaduti, l’aggressore veniva accompagnato presso il Commissariato e tratto in arresto. Dopo gli atti di rito veniva tradotto presso la Casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scaraventa il tavolo della cucina contro la moglie, poi la colpisce con pugni e schiaffi

CasertaNews è in caricamento