Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Tassista abusivo inseguito sulla Domiziana: era senza patente ed assicurazione

Ha provato a 'disfarsi' dei clienti ma non è bastato

Il taxi abusivo fermato dai vigili urbani

Inseguito e catturato un tassista abusivo a Castel Volturno. Si tratta di N. C. U., nigeriano di 39 anni, regolarmente residente nel comune castellano, gravato da precedenti penali per reati contro il patrimonio e con la peculiarità di tramutarsi in tassista all'occorrenza.

Nel tardo pomeriggio di giovedì, non fermandosi all'alt impostogli dagli agenti della polizia municipale di Castel Volturno, ha cercato di darsi alla fuga prima di esser bloccato e denunciato. Al km 37 della SS Domiziana gli agenti della polizia municipale castellana in servizio di pattugliamento del territorio per l'emergenza Covid-19 hanno intimato l'Alt al 39 enne nigeriano a bordo della sua Fiat Marea Station Wagon insieme a 3 connazionali. All'imposizione degli agenti ha finto di fermarsi e mentre gli uomini della polizia locale stavano per avvicinarsi al veicolo ha cercato di investirli, scappando via lungo la SS Domiziana in direzione Pinetamare.

Ne è nato un inseguimento per le stradine del 'Villaggio Coppola'. In via Veneto in maniera repentina si è sbarazzato dei tre passeggeri che si sono immediatamente dileguati nelle stradine interne al Villaggio per poi proseguire a forte velocità il suo tragitto. È stato però bloccato in via Napoli. N. C. U. era sprovvisto di patente e di copertura assicurativa e per questo sanzionato oltre per le violazioni alle misure normative anticovid. È stato poi deferito alla Procura di Santa Maria Capua Vetere per resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale ed il veicolo utilizzato come taxi abusivo è stato posto sotto sequestro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassista abusivo inseguito sulla Domiziana: era senza patente ed assicurazione

CasertaNews è in caricamento