Il Consiglio Comunale approva la tassa "anti-immigrato"

Aumentata del 400% la Tari per i centri di accoglienza per i migranti

Il sindaco di Portico Giuseppe Oliviero

Una vera e propria tassa "anti-immigrato". Il Comune di Portico ha approvato un aumento del 400 per cento della Tari per i Cas, i centri di accoglienza straordinaria destinati ai migranti.

La decisione, come anticipato da Il Mattino nell'articolo di Claudio Lombardi, è stata assunta nel corso del consiglio comunale di ieri. Il tributo sullo smaltimento dei rifiuti ha subito un incremento superiore al 400% rispetto alle abitazioni residenziali. D’ora in poi, chiunque vorrà allestire un centro di accoglienza a Portico dovrà pagare 18 euro al metro quadrato: ovvero, 2mila e 600 euro l’anno, solo di Tari, per una struttura di 200 metri quadrati. L'aumento è passato con i voti della maggioranza guidata dal sindaco Giuseppe Oliviero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

Torna su
CasertaNews è in caricamento