rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca Capua

Il Tar sospende l'interdittiva antimafia nei confronti della Czeta

I giudici, in attesa dell'udienza di merito a luglio, hanno 'bloccato' l'efficacia del provvedimento del prefetto

Il Tar del Veneto ha sospeso l'efficacia dell'interdittiva antimafia emessa dalla prefettura di Vicenza nei confronti della Czeta, società operante nel settore dei rifiuti e che gestisce il servizio di raccolta in diversi comuni del casertano.

Secondo quanto riferito da VicenzaToday, a rendere nota la pronuncia è stata la stessa azienda che, attraverso una nota, fa sapere: "Il Tar veneto in relazione al ricorso 645/2024 ha emesso, in data 25 maggio 2024, il decreto cautelare monocratico numero 00233/2024, con il quale sospende gli effetti del provvedimento fino al giorno di trattazione collegiale che si riunirà in camera di consiglio il giorno 10 luglio 2024". In quella sede, sia l'impresa sia l'avvocatura generale dello Stato per conto della Prefettura di Vicenza, faranno valere le proprie ragioni.

Dopo il provvedimento del prefetto di Vicenza Salvatore Caccamo il Comune di Arienzo ha proceduto alla revoca dell'appalto rifiuti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Tar sospende l'interdittiva antimafia nei confronti della Czeta

CasertaNews è in caricamento