Tangentopoli, la Procura insiste: "Arrestate i sindaci"

Ricorso del pm al Riesame per chiedere l'arresto per Esposito e Tamburrino

I sindaci Nicola Esposito e Nicola Tamburrino

"Arrestate i sindaci". E' stata questa la richiesta da parte della Procura di Napoli Nord che ha reiterato l'istanza di applicazione di una misura restrittiva per il sindaco di Lusciano Nicola Esposito e quello di Villa Literno Nicola Tamburrino, coinvolti in una maxi inchiesta dei carabinieri sugli appalti affidati con logiche corruttive nei due comuni.

Dinanzi al tribunale del Riesame di Napoli è stato discusso il ricorso del pm Paola Da Forno contro la mancata applicazione di misure per gli episodi corruttivi di Lusciano e per la revoca degli arresti domiciliari per Tamburrino, su cui è stato già accolto il ricorso in Cassazione con la richiesta che verrà, quindi, probabilmente reiterata anche in caso di rigetto. La novità sostanziale, dunque, è la richiesta di arresto per Esposito. 

Al centro dell'inchiesta della Procura gli appalti affidati agli imprenditori Franco e Salvatore Nicchiniello. Nel caso di Lusciano nel mirino della Procura è finito l'appalto per la realizzazione delle fogne, affidato proprio ai Nicchiniello, finanziato dalla regione Campania. In cambio Esposito e l'ex assessore Nicola Grimaldi , per i quali il gip aveva rigettato la richiesta del di misura del pm, avrebbero ottenuto lavori extra contrattuali a favore di privati cittadini non formalmente autorizzati ed inclusi nella contabilità dei lavori pubblici. In questo modo avrebbero ottenuto consenso elettorale ed il totale asservimento dei tecnici comunali, coinvolti nell'inchiesta. 

Nel caso di Villa Literno, invece, secondo la Procura della Repubblica di Napoli Nord, ci sarebbero state, da parte degli imprenditori Franco e Salvatore Nicchiniello, promesse di soldi ad un dirigente comunale (circa 30mila euro) e l’appoggio elettorale alle elezioni amministrative del 2016 a Tamburrino dietro l’interessamento per velocizzare il rilascio di una licenza per la realizzazione di un centro turistico in via Delle Dune a Villa Literno, richiesto dalla società 'CGN'.

La decisione dei giudici è attesa entro un paio di settimane. Nel collegio difensivo sono impegnati, tra gli altri, gli avvocati Giuseppe Stellato, Mario Griffo, Felice Belluomo ed Alfonso Furgiuele. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

Torna su
CasertaNews è in caricamento