Tangenti per gli appalti di esercito ed aeronautica, indagato tenente colonnello casertano

Coinvolti anche un colonnello ed un generale. Il militare casertano rischia la sospensione

Sessantaquattro indagati totali, con 7 persone finite agli arresti domiciliari, 5 sospesi dall’esercizio di pubblico ufficiale e 18 ai quali è stato disposto il divieto di esercitare attività imprenditoriali, mentre per altre 10 la richiesta di ordinanza del pubblico ministero sarà decisa solo in seguito ad interrogatorio. Sono i numeri dell’inchiesta che ha travolto il mondo delle forze armate italiane e che ha coinvolto un generale ispettore dell'Aeronautica militare e un colonnello in servizio all'aeroporto di Pratica di Mare, un brigadiere capo della Guardia di Finanza ai domiciliari oltre a due colonnelli, un tenente e un brigadiere generale dell'Aeronautica militare sospesi dal servizio. 

Coinvolto anche un tenente colonnello casertano

L'operazione condotta dalla Polizia di Stato con il coordinamento del procuratore aggiunto Paolo Ielo e del pm Antonio Clemente, ha riguardato anche un 47enne tenente colonnello dell’esercito di Caserta in servizio presso il comando logistico di Roma: per lui è stata chiesta la sospensione da parte della Procura, ma il gip intende prima interrogarlo prima di decidere se applicare o meno la misura cautelare. Il tenente colonnello casertano è indagato perché, nella sua qualità di direttore dell’esecuzione contrattuale, avrebbe omesso di segnalare la produzione in subappalto dei nuovi distintivi di grado per l’Esercito italiano. La società che si era aggiudicata l’appalto, infatti, avrebbe dovuto produrli in Italia, ma in realtà il materiale sarebbe stato realizzato in Cina ed Albania.

Tangenti per 18,5 milioni di appalti pubblici

L’indagine ha svelato un sistema di tangenti e corruzione negli appalti per le forniture a Esercito, Carabinieri, Aeronautica e Gdf per un valore complessivo di 18,5 milioni di euro. Le indagini, condotte dalla Squadra Mobile di Roma, hanno avuto origine da un'altra inchiesta a Frosinone su un'associazione per delinquere finalizzata all'evasione fiscale e alla creazione di fondi neri che vedeva coinvolta una società aggiudicataria di diverse gare d'appalto per fornitura alle forze armate: in particolare era emersa l'esistenza di una rete di soggetti che sfruttando conoscenze all'interno delle amministrazioni appaltanti mostravano di riuscire ad ottenere facilitazioni nell'aggiudicazione delle gare. Sulle forniture per le forze armate, gli indagati avevano creato un sistema di tangenti che venivano erogate con denaro in contanti, una 'stecca' di circa il 10% del valore delle gare, ma anche la promessa di assunzione per figli e familiari. In tutto sono 64 le persone indagate dalla Procura di Roma accusate a vario titolo di corruzione, frode nelle forniture e turbativa d'asta. Tra gli appalti 'truccati' scoperti dagli inquirenti, ci sono la gara per la digitalizzazione degli aeroporti di Pratica di Mare e Centocelle, le forniture di gradi e distintivi per le varie forze armate, per l'arredamento degli uffici e per il decespugliatore di Pratica di Mare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Antonietta, l'ingegnere casertano che ha rifiutato le offerte del Nord ed ha reinventato l’Ingegneria Clinica della Federico II

  • Treno deragliato, chiuso un tratto dell'A1. Automobilisti 'sequestrati' in autostrada

  • Caterina Balivo ad Aversa tra piatti da lavare e gran caldo

  • Il boato, poi le fiamme in autostrada: tir distrutto e conducente salvo per 'miracolo' | FOTO

  • Muore a 30 anni, Marcianise piange Raffaella

  • Ruspe in azione per abbattere l'ex ospedale militare | FOTO E VIDEO

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento