Cronaca San Cipriano d'Aversa

Supermercato chiuso per 'illeciti' ma il Tar sospende l'ordinanza del Comune

Il giudice ha deciso di sospendere il provvedimento fissando una nuova udienza tra 15 giorni

Il Comune di San Cipriano d'Aversa chiude il supermercato 'Etè' di Corso Umberto I ma il proprietario dell'immobile presenta ricorso al Tar e ottiene la sospensione del provvedimento in attesa di ulteriori approfondimenti. E' questa la decisione del giudice della sezione terza del Tribunale Amministrativo Regionale della Campania, Anna Pappalardo, che ha firmato il decreto che autorizza praticamente il supermercato a continuare a vendere. Il ricorso è stato presentato dalla società Amakashir, contro il provvedimento di ordinanza del Comune "per illecito amministrativo" comunicato l'11 dicembre scorso che prevedeva "la chiusura immediata dell'esercizio commerciale condotto nella forma di Media Struttura di Vendita sito al Corso Umberto I n. 283”.

Secondo il giudice si doveva sospendere il provvedimento perché "la contestata mancanza di autorizzazione amministrativa per l’esercizio commerciale involge aspetti relativi all’accertamento della superficie di vendita che richiedono un opportuno approfondimento nella sede collegiale. Il mero differimento della determinazione impugnata non comporta un significativo pregiudizio all’interesse pubblico affidato alla cura dell’amministrazione, tenuto conto delle ragioni poste a base del provvedimento di chiusura, che non coinvolgono aspetti di sicurezza o igiene delle strutture in cui è svolta l’attività". 

E quindi ci saranno nuovi approfondimenti e poiché "ricorrono i presupposti della gravità ed urgenza per l’adozione di misure cautelari provvisorie efficaci nelle more dell’esame collegiale alla prima camera di consiglio utile che va fissata al 12 gennaio 2021".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Supermercato chiuso per 'illeciti' ma il Tar sospende l'ordinanza del Comune

CasertaNews è in caricamento