Suore violente, i maltrattamenti ripresi dalle telecamere nascoste

Le suore picchiavano i bambini e li costringevano a mangiare cibo caduto a terra

Schiaffi, minacce, spinte, fino a costringere i bambini a mangiare del cibo caduto a terra. Sono questi gli atteggiamenti vessatori riscontrati nella gestione delle quattro suore della scuola paritaria dell’infanzia ‘Santa Teresa del Bambino Gesù’ di San Marcellino, indagate dalla procura di Napoli Nord per maltrattamenti aggravati ai danni di alunni minori.

Le violenze subite dai piccoli alunni non sono state documentate solo con le testimonianze dei genitori dei bambini, ma anche grazie alle telecamere installate dai carabinieri su decreto del pm. Le videoriprese, come emerge dall’inchiesta, sono durate circa due mesi, dal 5 aprile al 30 maggio. I risultati delle riprese hanno consentito di acquisire riscontri nelle affermazioni dei genitori, in particolare nei confronti delle tre suore che si occupavano dell’attività di insegnamento.

Dalle riprese emerge, ad esempio, come suor D.L. in una occasione spinga a terra un bambino facendolo sbattere violentemente con testa e schiena contro la cattedra. Sempre la suora indonesiana è protagonista di un episodio immortalato dalle videocamere: costringe infatti un bambino a mangiare del cibo precedentemente caduto a terra, nonostante le resistenze dell’alunno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

Torna su
CasertaNews è in caricamento