Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca

Esami ‘regalati’ all’Università: 34 studenti rischiano il processo

Coinvolti anche casertani nell’indagine sul campus di Fisciano

Lauree ed esami assegnati senza neanche svolgerli: la Procura della Repubblica di Nocera Inferiore ha chiuso le indagini su 42 persone coinvolte nell’inchiesta sull’Università degli Studi di  Fisciano . Sono accusate, a vario titolo, di acceso abusivo al sistema informativo e induzione indebita a dare o promettere utilità. Nei guai sono finiti anche 2 dipendenti dell’Unisa, per i quali è stato disposto il giudizio immediato. Tra coloro che, adesso, rischiano di finire sotto processo ci sono tanti studenti residenti anche in province di Caserta (oltre che Napoli, Salerno, Avellino, Potenza e Cosenza) che hanno “ottenuto” vantaggi dai dipendenti dell’Università in cambio di soldi e regali.

Le indagini della Guardia di Finanza scattarono dopo una denuncia presentata dallo stesso Ateneo ed avevano permesso di rilevare delle irregolarità nella procedura di immatricolazione di due studenti, iscritti alla Facoltà di Medicina, pur senza essersi classificati in posizione utile nella graduatoria unica nazionale di merito dei test d'ingresso. In quell'occasione, era subito emerso che l'iscrizione era stata effettuata materialmente da un dipendente dell'Università, attraverso l'accesso abusivo al sistema informatico di segreteria. I successivi approfondimenti evidenziarono inoltre che l'indagato era solito utilizzare le proprie credenziali per attestare falsamente esami universitari in realtà mai sostenuti dagli studenti beneficiati, in cambio di specifiche regalie (come ricariche telefoniche ma anche fumetti da collezione). Il secondo indagato invece, dipendente amministrativo, avrebbe indirizzato al collega gli studenti universitari che, essendo venuti a conoscenza del meccanismo di frode, chiedevano di essere "aiutati" in qualche modo. Per alcuni studenti venivano fatto risultare la posizione in fasce di reddito di favore, senza tener conto delle reali condizioni economiche delle famiglie, così da consentire un risparmio nel pagamento delle tasse di iscrizione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esami ‘regalati’ all’Università: 34 studenti rischiano il processo

CasertaNews è in caricamento