menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Studente positivo, una classe in isolamento in attesa dei tamponi

Il caso alla scuola media Cavour. Il dirigente scolastico: “Seguito il protocollo, tutto nella massima sicurezza. Ed avvieremo la ‘didattica della vicinanza’ per non farli sentire soli”

La riapertura delle scuole in provincia di Caserta viene segnata dal primo caso di coronavirus che ha riguardato uno studente che era appena tornato in classe. L’alert è scattato questa mattina nella scuola media Cavour di Marcianise, quando, poco dopo le ore 10, è arrivata la telefonata da parte dell’Asl di Caserta che annunciava la positività di un tampone effettuata ad uno studente che era stato sottoposto al test nello scorso week end. A quel punto è scattato il protocollo di sicurezza: i compagni di classe sono stati isolati mentre venivano allertati i genitori che poi hanno accompagnato a casa i propri figli. Ora saranno tutti in isolamento, insieme con gli insegnanti che hanno tenuto lezione in quella classe, fin quando non saranno sottoposti a tampone. 

“Abbiamo fatto tutto seguendo le direttive che ci sono state date dal Ministero e dall’Asl - ha spiegato a Casertanews il dirigente scolastico Aldo Improta - I protocollo sono stati seguiti alla lettera. Sicuramente per le famiglie degli studenti questa notizia ha provocato un po’ di apprensione, ma noi cercheremo di stare vicini ai ragazzi fin da subito. Adotteremo quella che abbiamo ribattezzato la ‘didattica della vicinanza’, collegandoci con loro in questo periodo in cui saremo costretti a stare a casa e cercheremo di farli sentire sempre parte attiva della scuola”. Il dirigente Improta è dispiaciuto “perché in questi primi giorni di scuola i ragazzi stavano seguendo alla lettera tutte le disposizioni relative all’ingresso ed all’uscita ed anche sull’utilizzo della mascherina. Sono stati impeccabili; sia loro che i docenti, ai quali va il mio grazie per lo sforzo che stanno infondendo per questo particolare anno scolastico”. 

Purtroppo, però, “non deve stupire che uno studente possa risultare positivo al Covid-19 e di questo non deve in alcun modo esserne fatta una colpa all’istituzione scolastica: noi, ad esempio, abbiamo una platea di 1300 alunni circa e non possiamo controllare tutti i contatti che loro insieme alle famiglie hanno una volta usciti dalla nostra struttura”. Alla scuola Cavour, però, si continua a lavorare: “Domani (martedì, nda) saremo di nuovo in classe, seguendo i protocolli così come abbiamo fatto finora”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quaterna da sballo ad Aversa: vinti 120mila euro

Attualità

Il Tar annulla l'ordinanza di De Luca sulla chiusura delle scuole

Attualità

Maestra positiva al Covid: chiusa la scuola

Ultime di Oggi
  • Attualità

    L’allarme di De Luca sui vaccini: “Forniture dimezzate”

  • Cronaca

    Casalesi in Toscana, preso anche l'ultimo indagato: era in un 'B&b'

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento