Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Studente preso di mira dal branco mentre torna a casa: "Servono controlli"

Lo sfogo della madre a Casertanews: "Mio figlio tornato a casa zuppo dopo essere stato circondato"

Un ragazzo è stato aggredito nei pressi della stazione di Caserta da una gang di bulli. E' la madre a denunciare l'accaduto a Casertanews

Stando a quanto riferito dalla donna, il ragazzo, ventenne studente di Economia, stava rincasando nella serata di giovedì dopo una giornata di studio a casa di un amico. Erano da poco trascorse le 21 ed il ragazzo, a bordo di un monopattino elettrico, stava percorrendo il tratto di strada proprio davanti alla stazione ferroviaria di Caserta. 

La strada era piuttosto buia ed a quell'ora, anche per gli effetti delle limitazioni per frenare la diffusione dell'emergenza Coronavirus, in strada non c'era quasi nessuno. Ad un tratto il giovane è stato raggiunto da una gang di bulli. A bordo di alcuni scooter lo hanno accerchiato. Poi, hanno iniziato a lanciargli addosso del liquido, non meglio specificato. 

Il ragazzo è riuscito a svincolarsi da quella morsa e raggiungere casa, zuppo e terrorizzato ma per fortuna tutto intero. Al momento non sono state sporte formali denunce alle forze dell'ordine. "Caserta è una citta? sempre piu? desolata che nega alla tranquillita? di una semplice passeggiata la serenita? della sicurezza e del riparo da atti di prepotenza e violenza indegni. Non se ne puo? piu? di cedere alle prevaricazioni di chi approfitta della totale assenza di controllo", fa sapere la madre del giovane. Negli ultimi giorni, a quanto si apprende, si sarebbero verificati altri atti di "violenza urbana" ai danni di altri giovani. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studente preso di mira dal branco mentre torna a casa: "Servono controlli"

CasertaNews è in caricamento