rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Cronaca Sparanise

Cinque operai morti nella strage ferroviaria, spunta un nuovo video

La clip delle telecamere di sorveglianza può portare ad una svolta per l'indagato Massa

Spunta un nuovo video sulla strage ferroviaria di Brandizzo in cui hanno perso la vita cinque operai tra cui Giuseppe Sorvillo di Sparanise. A renderlo noto è il quotidiano La Stampa che riferisce di un filmato, estrapolato dalle telecamere di sorveglianza della stazione, che cambierebbe in parte la dinamica di quanto accaduto e la posizione di Antonio Massa, tecnico di Rfi, iscritto nel registro degli indagati insieme ad altre 5 persone.

L'incidente è avvenuto nella notte tra mercoledì 30 e giovedì 31 agosto. A perdere la vita sono stati Kevin Laganà, 22 anni, di Vercelli; Michael Zanera, 34 anni, di Vercelli; Giuseppe Sorvillo, 43 anni di Sparanise ma residente a Brandizzo; Giuseppe Saverio Lombardo, nato a Marsala ma residente a Vercelli e Giuseppe Aversa, 49 anni, di Chivasso. Erano tutti dipendenti della Sigifer di Borgo Vercelli, alla quale erano subappaltati i lavori di manutenzione. Sono stati travolti da un treno in transito: i lavori erano stati iniziati senza il nulla osta proprio perché il traffico ferroviario non era interrotto.

Ci sono sei indagati. Si tratta del tecnico di Rfi, Antonio Massa, 48 anni, del caposquadra della Sigifer, Andrea Girardin Gibin, 53 anni, e di altre quattro persone, tra vertici e dirigenti della Sigifer, l'azienda di Borgo Vercelli incaricata di eseguire i lavori di manutenzione per cui lavoravano le vittime. 

Nel video di cui parla il quotidiano torinese Massa, subito prima del passaggio del treno, avrebbe fatto allontanare gli operai dai binari, poi si sarebbe messo al telefono, molto probabilmente con la capostazione di Chivasso (che negava l'autorizzazione ai lavori, ndr). Proprio in quel momento però gli operai sarebbero tornati sulla massicciata perché "a quel punto bisognava fare in fretta e chiudere il lavoro". Un dettaglio non da poco. Resta il fatto che l'intervento di manutenzione era stata avviato senza il via libera centrale proprio perché un treno doveva ancora passare, però se Massa avesse fatto allontanare la squadra questo potrebbe portare a un "ricalcolo" delle responsabilità.

La nuova clip è al vaglio degli inquirenti, così come il video acquisito già nei giorni successivi alla strage. Si tratta delle immagini girate la notte della tragedia da Kevin Laganà proprio mentre gli operai stanno iniziando i lavori di manutenzione sui binari. Si sente qualcuno pronunciare la frase "Se vi dico 'treno' andate da quella parte". La voce, per quanto non vi siano certezze in merito, potrebbe essere quella di Massa. Poco prima di interrompere il video lo stesso Laganà dice: "Non abbiamo neanche l'interruzione ancora". Eppure le immagini mostrano gli operai già al lavoro sulla linea. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinque operai morti nella strage ferroviaria, spunta un nuovo video

CasertaNews è in caricamento