rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca Sparanise

Strage ferroviaria con 5 morti. "Allarme a vista per aggirare divieti e accelerare i lavori"

Nuovi elementi per le indagini. Attesa anche per i funerali: i familiari devono riconoscere le salme

Le indagini sull'incidente ferroviario che ha scosso Brandizzo (5 morti, tra i quali Giuseppe Sorvillo, 43enne di Sparanise) si stanno concentrando su una nuova e preoccupante ipotesi: potrebbero essere stati commessi errori umani dietro la tragica collisione. Le prime testimonianze raccolte dalla procura di Ivrea suggeriscono l'esistenza di una prassi pericolosa utilizzata dagli operai per accelerare i lavori: l'inizio anticipato delle attività ferroviarie prima dell'orario concordato, con un sistema di allarme visivo tra colleghi per segnalare l'arrivo dei treni. Il motivo? Per finire prima i lavori. 

Questo spaventoso sviluppo è stato confermato da Antonio Veneziano, ex collega dei cinque operai tragicamente deceduti nell'incidente. Veneziano ha dichiarato: "Si andava prima sul binario per affrettare il lavoro". La sua testimonianza fornisce una rara testimonianza di ciò che sembra essere una prassi consolidata tra gli operai ferroviari. La procura di Ivrea sta approfondendo questa nuova linea investigativa.

Un altro elemento chiave nell'indagine è la testimone principale, una dipendente delle Ferrovie di 25 anni, che si trovava nella sala controllo di Chivasso la sera del 30 agosto e ha comunicato con il collega sul posto. Le telefonate registrate dagli investigatori suggeriscono che sia stata proprio lei a lanciare avvertimenti che purtroppo sono rimasti inascoltati. La giovane dipendente, trasferita a Chivasso, sta fornendo una testimonianza preziosa per comprendere meglio le circostanze dell'incidente.

"I lavori non dovevano cominciare perché era previsto il passaggio di un treno" avrebbe dichiarato la testimone, sottolineando di aver ripetuto questa affermazione tre volte. La sua testimonianza è fondamentale per delineare la sequenza degli eventi che hanno portato alla collisione ferroviaria e alla perdita di cinque vite umane.

Mentre le indagini proseguono, le famiglie delle vittime stanno cercando di fornire elementi utili per il riconoscimento dei corpi, come tatuaggi e arcate dentarie. Solo dopo questa fase sarà possibile concedere il nullaosta per i funerali delle vittime.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage ferroviaria con 5 morti. "Allarme a vista per aggirare divieti e accelerare i lavori"

CasertaNews è in caricamento