Va a letto con la cugina della moglie, poi la perseguita e finisce a processo

In aula un parente della vittima: "L'ha minacciata anche con una pistola"

La ragazza vittima di stalking

Una relazione pericolosa, intrattenuta con una cugina della moglie. Poi la rottura decisa dalla donna e le persecuzioni con messaggi, telefonate ed anche minacce con una pistola.

Una storia assurda quella finita dinanzi al tribunale di Santa Maria Capua Vetere - collegio presieduto dal giudice Francica - nel processo che vede imputato l'uomo accusato di stalking. Stamattina in aula è stato ascoltato un cugino della vittima che più volte è intervenuto nella vicenda. "Per me è come una sorella - ha spiegato - Mi diceva di continui messaggi e telefonate. A volte ne parlava con la mia ex fidanzata che mi preparava in modo che non facessi fesserie d'impulso".

Il parente della vittima ha anche raccontato di un episodio durante il quale l'uomo ha minacciato la ragazza, all'epoca 22enne, con una pistola. "Ti faccio fare la fine di tua madre - ha detto - Tirando fuori una pistola e minacciandola. La mamma di mia cugina, infatti, venne uccisa dal padre che poi si suicidò e lui minacciava di fare lo stesso".  Il processo è stato aggiornato al prossimo mese di marzo. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra dalle vacanze e si 'becca' 10mila euro col 'Gratta&Vinci'

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • L'imprenditore pentito accusa la sua rete di prestanome

  • Anatre abbattute a fucilate, beccati i cacciatori abusivi | FOTO

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

Torna su
CasertaNews è in caricamento