rotate-mobile
Cronaca Santa Maria a Vico

Si apposta sotto casa della ex con coltello e cacciaviti: arrivano i carabinieri e tenta la fuga

La donna si è barricata in casa della madre ed ha chiamato i militari che lo hanno arrestato

Si apposta per ore sotto casa dell'ex fidanzata, nascondendo nel bagagliaio della propria auto arnesi atti ad offendere: beccato dai carabinieri finisce in manette.

E’ quanto accaduto a Santa Maria a Vico nella serata di giovedì. I carabinieri hanno tratto in arresto Angelo Antonio R., 42 anni di Arienzo, resosi responsabile di numerosi atti persecutori nei confronti dell'ex fidanzata di 33 anni.

La donna, alla vista della Volkswagen Golf dell’ex, si è barricata in casa con l'anziana madre in attesa dell'arrivo dei carabinieri. Alla vista della pattuglia di militari il 42enne si è dato alla fuga ma è stato raggiunto e tratto in arresto.

Nel cofano dell'auto i carabinieri hanno trovato due cacciaviti ed un coltello da cucina, sottoposti poi a sequestro. Il 42enne era destinatario di numerose denunce dal gennaio scorso atti persecutori nei confronti della ex.

È stato associato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere in attesa dell'udienza di convalida presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere assistito dall'avvocato Carlo Perrotta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si apposta sotto casa della ex con coltello e cacciaviti: arrivano i carabinieri e tenta la fuga

CasertaNews è in caricamento