rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Parete / Via Vittorio Emanuele

Il ferimento di Luigi, la verità può arrivare dai controlli incrociati

Il ragazzo è ancora ricoverato in ospedale a Caserta

Saranno giorni importanti i prossimi per le indagini sul ferimento di Luigi, il 14enne rimasto ferito alla vigilia di Natale davanti ad un bar in via Vittorio Veneto a Parete.

Nei prossimi giorni sono infatti previsti controlli incrociati su alcune pistole che sono state individuate nei pressi del luogo del ferimento del ragazzo per capire se ci possa essere qualche convergenza per le indagini degli inquirenti.

Soprattutto si dovrà capire il collegamento esistente tra il colpo che ha ferito alla testa il 14enne giovane calciatore in procinto di trasferirsi all’Avellino ed il proiettile che ha distrutto il finestrino di un furgone in via Vicinale Vecchia, una strada parallela a via Vittorio Emanuele.

Luigi, intanto, è ancora ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’ospedale di Caserta dove ha trascorso il Capodanno in coma farmacologico: nei prossimi giorni i medici proveranno a svegliarlo per capire quali sono state le conseguenze del proiettile e dell’operazione subita per estrarlo dal cranio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ferimento di Luigi, la verità può arrivare dai controlli incrociati

CasertaNews è in caricamento