Spari dopo il colpo nel bar: ladri abbandonano la refurtiva

I malviventi hanno 'coperto' la fuga con almeno 3 colpi di pistola: recuperate stecche di sigarette e soldi

Notte di terrore in via Forche Caudine a Maddaloni: inseguimenti, spari, furti messi a segno e altri tentati. Ma questa volta ad avere la meglio sono stati quelli che difendono la giustizia, mentre i malviventi sono dovuti scappare a gambe levate e con le tasche vuote. Erano circa le 4 quando i banditi dell'Audi A3, che sta incutendo terrore in tutta la provincia di Caserta ma anche Benevento e Napoli, ha provato a mettere a segno un colpo all'interno del bar 'L'Osuarg'. Neanche il tempo di 'mettersi all'opera' che sono arrivati, in seguito ad una segnalazione di allarme alla centrale operativa, gli uomini della vigilanza 'Rangers' che li hanno subito messi in fuga, e da lì è nato un inseguimento che ha portato i delinquenti ad abbandonare la vettura con all'interno tutti gli arnesi da scasso prima di scappare, vicino al cimitero, per i campi agricoli facendo perdere le loro tracce. Nell'inseguimento i malviventi hanno anche sparato almeno 3 colpi di pistola visto che poi sono stati trovati i bossoli dai carabinieri di Maddaloni, guidati dal tenente Di Donato

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I militari dell'Arma hanno rinvenuto all'interno dell'Audi A3 oltre che gli arnesi da scasso anche delle stecche di sigarette che dei soldi. E' subito partita l'indagine che ha permesso di scoprire che i delinquenti avevano già poco prima messo a segno un colpo a Cervino, al 'Bar e Tabacchi' di via Giuseppe Orsi ma evidentemente non erano contenti del colpo e dovevano per forza completare l'opera. Solo che questa volta non è andata come volevano e sono stati costretti a dileguarsi lasciando il bottino. La vettura è stata sequestrata ed è stata trovata con una doppia targa: dall'indagine si scoprirà se si riuscirà ad arrivare ad almeno qualche componente della banda. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinto un milione di euro nel casertano

  • Zona rossa, nuova ordinanza del sindaco: "Vietato circolare in auto ed a piedi nella zona urbana"

  • Il contagio dilaga nel casertano: 4 morti e 576 nuovi casi. Positivo un tampone su 3

  • Avvocato multato per aver violato la "zona rossa"

  • Caserta piange altre 4 vittime ricoverate col coronavirus. Balzo dei contagi: altri 430 positivi

  • De Luca firma un'altra ordinanza dopo il DPCM di Conte: aperti solo nido e asili, Elementari e Medie con la Dad

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento