rotate-mobile
Cronaca Aversa

Spari contro bus dell'Air Campania: "Speriamo non ci scappi il morto"

La denuncia del sindacalista Sansone dopo l'ennesimo raid sulla tratta Aversa-Mondragone

Ancora un raid contro un bus dell'Air Campania ad Aversa. Stavolta non pietre ma dei colpi esplosi con un'arma da fuoco, forse ad aria compressa. L'episodio è accaduto sabato pomeriggio all'incrocio tra via Torre Bianca e via Saporito ad Aversa, lungo la tratta Aversa-Mondragone.

A denunciarlo è Marco Sansone, dell'esecutivo confederale regionale Usb Campania, che conferma come l'autista abbia udito rumori simili a degli spari. "Paura e rassegnazione sono gli unici sentimenti che gli autisti Air Campania, specialmente quelli impiegati sulla tratta Aversa-Mondragone, riescono a provare quando vanno a lavorare - afferma Sansone - È inspiegabile come ormai i delinquenti non sentano più nemmeno il bisogno di attendere il buoio della sera, ieri hanno operato in pieno giorno, lanciando un segnale ancora più arrogante e preoccupante, dopo le denunce di lavoratori ed azienda degli ultimi mesi - prosegue il sindacalista - Mancanza di presidi territoriali da parte delle forze dell'ordine ed assenza di telecamere nella zona continuano ad essere tra i motivi principali delle costanti aggressioni e dei quotidiani atti vandalici ai danni di personale e mezzi pubblici. Speriamo che non ci debba scappare il morto o il ferito grave, lavoratori o passeggeri che siano, per vedere soluzioni concrete, intanto l'autista ha denunciato anche stavolta l'episodio", conclude Sansone. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spari contro bus dell'Air Campania: "Speriamo non ci scappi il morto"

CasertaNews è in caricamento