Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Spari fuori al bar, il ragazzo ferito operato per estrarre il proiettile

L'operazione 2 giorni prima che scattassero le ordinanze a carico dei 2 aggressori

La lite all'interno del bar Etoile di Aversa, poi la discussione si sposta all'esterno e quindi viene fuori anche la pistola. Una parola di troppo, qualche spintone e il primo colpo che va a vuoto, così come il secondo mentre il terzo colpisce la vittima, un 23enne di Trentola Ducenta che cade a terra in preda al dolore, guardando però bene chi aveva di fronte per non dimenticarlo una volta di fronte alle forze dell'ordine.

Il giovane di Trentola Ducenta in una prima occasione aveva pensato di non dover ricorrere alle cure mediche, anche per paura, ma poi è stato costretto a recarsi al pronto soccorso del 'Moscati' di Aversa per l'atroce dolore che ha confermato quello che il giovane temeva: il proiettile era rimasto all'interno della gamba. 

Solamente giovedì scorso (18 giugno) il giovane ha finalmente detto 'addio' alla pallottola con un intervento chirurgico che è servito ad estrarla e ora resterà per alcuni giorni sotto osservazione medica per verificare che tutto sia andato per il verso giusto. Il proiettile è stato sequestrato dai carabinieri che poi hanno anche notificato un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di altri due giovani di Casapesenna accusati di tentato omicidio. E c'è anche un 17enne denunciato a piede libero. L'indagine comunque continua perché la vittima 23enne di Trentola Ducenta aveva fatto un chiaro quadro di quanto successo quella notte e non è escluso che possa esserci qualche altro provvedimento anche nelle prossime ore. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spari fuori al bar, il ragazzo ferito operato per estrarre il proiettile

CasertaNews è in caricamento