Spara dopo lite in strada, condannato

I giudici riducono la pena per il 29enne

Musto ha sparato della sua auto dopo una lite per motivi di viabilità

I giudici della Quinta Sezione della Corte d’Appello di Napoli hanno concesso uno sconto importante sulla pena ricevuta in prima grado da Giuseppe Musto, 29 anni di Villa Literno, che era finito sotto processo per tentato omicidio. Al termine del processo di secondo grado, l’uomo si è visto infliggere una condanna a 5 anni e 8 mesi di reclusione contro i 9 anni che aveva ricevuto in primo grado.

Musto era accusato di aver esploso alcuni colpi di pistola mentre era al volante della sua Smart contro un’altra automobile dentro la quale viaggiavano ragazzi di Casapesenna e San Cipriano coi quali aveva iniziato a litigare per motivi di viabilità. I fatti avvennero nel luglio 2017: Musto, dopo aver esploso 4 colpi di pistola, cercò anche di fuggire ma fu bloccato dai carabinieri.

Lo sconto che è arrivato in Appello è legato alla decisone dei giudici di rivedere le aggravanti, ritenute equivalenti alle attenuanti generiche. L’imputato (rappresentato dagli avvocati Laudante e D’Errico) è stato condannato anche al risarcimento delle parti civili che si sono costituite tramite gli avvocati Gennaro Caracciolo e Pierluigi Grassi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

  • Muore dopo incidente a scuola, un testimone ha visto Gerardina pochi minuti prima della caduta

Torna su
CasertaNews è in caricamento