rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Mondragone

Sparatoria fuori al pub: Cascarino resta in carcere

Il 25enne ha ammesso di aver sparato, ma solo per evitare di essere aggredito. Ricostruita la lista coi castellani

Non viene convalidato il fermo ma resta in carcere perché sussistono i gravi indizi di colpevolezza ed il pericolo di reiterazione del reato. E’ quanto disposto dal Giudice per le Indagini Preliminari Emilio Minio del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere all'esito dell'udienza di convalida del fermo di Gennaro Cascarino, 25enne di Mondragone, con precedenti per minacce, lesioni, furto in abitazione accusato di tentato omicidio e porto illegale di arma comune da sparo in luogo pubblico.

Cascarino, difeso dall'avvocato Antonio Miraglia, in sede di udienza di convalida, ha chiarito la sua posizione in merito alla partecipazione alla rissa avvenuta nel week end della domenica delle palme,  in viale Marechiaro a Mondragone. Una lite scatenata da futili motivi con un gruppo di ragazzi di Castel Volturno; il ragazzo è accusato di aver esploso colpi d'arma da fuoco contro l’auto dei ragazzi. Cascarino ha confermato di aver avuto una discussione con alcuni componenti del gruppo di Castel Volturno, di aver poi esploso dei colpi d'arma da fuoco riferendo di aver sparato in realtà a terra e soltanto per dissuadere i ragazzi castellani dall'aggressione nei suoi confronti. Non ha saputo spiegare al gip come fossero stati colpiti A. B. e G. D'A nonché l'autovettura. Ha asserito che, forse, i colpi erano rimbalzati ferendo le vittime. In merito alla detenzione illegale della pistola ha riferito di averla trovata in strada ed utilizzata. Una versione dei fatti che non ha trovato riscontri con l'impianto accusatorio, inducendo il gip a ritenere sussistenti i gravi indizi di colpevolezza e le esigenze cautelari, quali il pericolo di reiterazione del reato confermando così la richiesta formulata dal pm di applicazione nei confronti del 25enne mondragonese della custodia cautelare in carcere. Cascarino è associato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

L'attività di indagine, avviata dagli uomini della Squadra mobile di Caserta e del commissariato di Castel Volturno, è partita dalla segnalazione presso il Pronto Soccorso della Clinica Pineta Grande di Castel Volturno di 4 persone ferite, di cui 2 attinte da colpi di arma da fuoco agli arti inferiori. Identificati i feriti, i poliziotti hanno rinvenuto nella vettura utilizzata dagli stessi per il trasporto in ospedale (una Fiat Panda), il lunotto posteriore infranto, frammenti di ogiva sul tappetino anteriore ed un'ogiva deformata nonché numerose tracce di sangue.

La prima ricostruzione degli eventi veniva effettuata con le testimonianze delle vittime. I ragazzi hanno raccontato ai poliziotti che all'1.30 del 9 aprile si trovavano nei pressi del pub '92 Grammi Hamburgeria’ in viale Marechiaro a Mondragone. Due di loro, A. B. e M. S., che avevano avuto una relazione, stavano discutendo animatamente allorquando alcuni ragazzi di Mondragone, tra cui Cascarino, si avvicinarono nell'intento di intimare al ragazzo di non importunare la ragazza. Mentre la coppia spiegava che non c'era motivo di intervenire, A. B. venne colpito alla nuca con uno schiaffo. M. S. ha cercato di sedare gli animi ma è stata scaraventata a terra. Gli altri componenti del gruppo di Castel Volturno, che si erano allontanati in prossimità del bar Europa, giunsero in soccorso degli amici e questo ha fatto scoppiare la rissa tra i due gruppi contrapposti. Il gruppo di Mondragone si allontanò, mentre i ragazzi castellani si avviarono verso l’auto per lasciare Mondragone. Pochi minuti, però, ed in zona torna Gennaro Cascarino in scooter che inizia ad esplodere colpi di pistola contro la vettura.

Gli investigatori, oltre alle testimonianze delle vittime ed i riscontri dei circuiti delle telecamere di sorveglianza privati e pubblici, hanno individuato Gennaro Cascarino provvedendo poi a denunciare per lesioni in concorso L. B. e E. F. appartenenti al gruppo di Mondragone responsabile della rissa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparatoria fuori al pub: Cascarino resta in carcere

CasertaNews è in caricamento