Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca Orta di Atella

Sparato in auto, il figlio del ras fa scena muta

Mundo è accusato di aver ferito un coetaneo

Si è avvalso della facoltà di non rispondere Raffaele Mundo, 23 anni, figlio di Salvatore detto o' mister, ras del clan dei Casalesi e di Maria Grazia Lucariello.

Dinanzi al Giudice per le Indagini Preliminari Simone Farina del Tribunale di Napoli Nord, assistito dal suo legale Vittorio Giaquinto, non ha proferito parola in merito alle accuse mosse per tentato omicidio premeditato, detenzione e porto abusivo di armi da sparo ai danni di un coetaneo di Orta di Atella incensurato con una sola segnalazione per detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale.

Grazie ad una capillare e repentina attività d'indagine durata 26 giorni condotta dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Marcianise nonché dai carabinieri della stazione di Orta di Atella Raffaele Mundo è stato individuato come il responsabile del tentativo omicidiario che si è consumato ad Orta di Atella il 21 giugno scorso in via Vivaldi. Lì il figlio dell'elemento di spicco del clan gruppo Russo legato a Schiavone aveva attirato il coetaneo recandosi all'incontro a bordo di una Mini Countryman da cui scese armato di pistola per poi dirigersi verso l'auto una Renault Twingo su cui viaggiava il coetaneo atellano sul sedile del passeggero.

Mundo esplose un solo colpo di pistola che attinse la vittima ad un braccio e colpì di striscio l'addome per poi dileguarsi. Il 23 enne venne trasportato dal conducente della vettura presso il presidio ospedaliero di Frattamaggiore senza fornire giustificazioni. L'allerta del personale sanitario dei carabinieri per evidenti ed inspiegabili ferite d'arma da fuoco diede il via alle indagini. Grazie ad intercettazioni, pedinamenti, referti medico legali e balistici si è definito ed aggravato il quadro indiziario a carico di Raffaele Mundo tratto in arresto venerdì 16 luglio in un appartamento a Minturno dai carabinieri della compagnia marcianisana ed associato presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparato in auto, il figlio del ras fa scena muta

CasertaNews è in caricamento