rotate-mobile
Cronaca Marcianise

Piazza di spaccio col placet del clan: 5 condanne in Appello

La Corte partenopea lima le pene nei confronti degli imputati principali. Due gli assolti

Lievi sconti di pena e 5 condanne nel processo d'appello per l'inchiesta Unrra Casas, sul fortino dello spaccio nelle palazzine di Marcianise con il placet - secondo gli inquirenti - della Dda. 

La quinta sezione della corte partenopea ha concesso la continuazione con un'altra sentenza passata in giudicato nei confronti di Francesco De Matteis con una condanna complessiva a 15 anni e 6 mesi (16 anni e 4 mesi in primo grado). Sconti di pena per Giulio Ciano condannato a 16 anni e 8 mesi (16 anni e 10 mesi in primo grado), Raffaele Corvino condannato a 3 anni e 6 mesi (8 anni e 6 mesi in primo grado), Francesco Martone, condannato a 2 anni (3 anni e 4 mesi in primo grado). Confermata la sentenza condanna per un altro imputato mentre altri due, tra cui Enrico Di Biase, sono stati assolti. Nel collegio difensivo sono impegnati, tra gli altri, gli avvocati Giuseppe Foglia, Nicola Musone, Nello Sgambato e Salvatore Gionti.

Gli imputati sono stati coinvolti nell'inchiesta "Unrra Casas" che aveva svelato un accordo tra i Piccolo-Letizia ed i rivali del clan Belforte per il monopolio dello spaccio di sostanze stupefacenti tra Marcianise, Capodrise e Maddaloni. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza di spaccio col placet del clan: 5 condanne in Appello

CasertaNews è in caricamento